La WSK Final Cup si è conclusa a Adria (RO).
Data: Monday, 03 October @ 01:01:11 CEST
Argomento: WSK




Sul podio dell'Adria Karting Raceway hanno festeggiato i vincitori  Ardigò (I – Tony Kart-Vortex KZ2), Basz (PL – Kosmic-Vortex OK), Martins (F –Kosmic-Parilla OKJ) e Weug (NL – TopKart-TM 60Mini). Grandi vittorie a Adria nella WSK Final Cup. Il gran finale che ci si attendeva, dalla WSK Final Cup, è puntualmente arrivato a Adria (RO). L'Adria Karting Raceway è stato sede in questo weekend della manifestazione conclusiva della stagione del karting internazionale di WSK Promotion, che ha portato in pista 176 piloti da 32 Paesi dei 5 Continenti. L'elevato livello numerico delle presenze si è abbinato all'alta qualità delle gare, ricche di momenti avvincenti soprattutto nella fase finale che si è svolta oggi, ripresa dalle telecamere della produzione WSK Promotion e diffusa in live streaming dal sito ufficiale www.wsk.it. Ardigò trionfa in KZ2. Il bresciano Marco Ardigò (TonyKart-Vortex-Vega) che ha lasciato solo il miglior tempo in qualifica al romano Francesco Iacovacci (Luxor-LKE), prima di dominare la KZ2 fino alla vittoria in Finale. Al secondo posto è salito il ceco Patrik Hajek (Kosmic-Vortex), rimontando le posizioni perse per una cattiva partenza al semaforo, mentre Iacovacci ha concluso al terzo posto un fine settimana ricco di soddisfazioni.

Basz si conferma in OK. Giunto a Adria con la ferma intenzione di primeggiare, il polacco Karol Basz (Kosmic-Vortex-Vega) è riuscito a vincere la Finale in classe OK ma facendo bene attenzione a controllare il proprio compagno di team: lo svedese Noah Milell non si è infatti mai lasciato distanziare troppo da Basz, dopo essere salito al secondo posto recuperando diverse posizioni al via. Alle sue spalle il pordenonese Lorenzo Travisanutto (Tony Kart-Vortex), anche lui in rimonta subito dopo lo start e buon terzo al traguardo.

Martins festeggia il success in OKJ. Il francese Victor Martins (Kosmic-Parilla-Vega) ha confermato in OK Junior l'elevata competitività sfoggiata fin da inizio weekend, uscendo imbattuto da manche e Prefinale, fino a imporsi in una Finale combattuta nelle restanti posizioni a podio. Il danese Noah Watt, il francese Charles Milesi,  lo spagnolo David Vidales (tutti su Tony Kart-Vortex) e il marocchino Sami Taoufik (FA-Vortex) hanno infatti combattuto con grande impeto scambiandosi continuamente le posizioni. A gioire sono stati infine Milesi e Vidales, al traguardo nell'ordine dietro Martins.

Maya Weug conquista la 60 Mini. In 60 Mini l'americano Ugo Ugochukwu (Energy-Iame) è andato in testa al via, seguito dal russo Kirill Smal (Energy-TM) e dalla giovane olandese Maya Weug (TopKart-TM). La gara è stata combattuta fino alle ultime curve, quando la Weug è riuscita a sfilare in testa conquistando la vittoria davanti a Smal e al siciliano Alfio Spina (CRG-TM) in rimonta, dopo che Ugochukwu era stato costretto al ritiro.

Galleria immagini:






 






Questo Articolo proviene da Italian Kart
http://www.italiankart.it/

L'URL per questa storia è:
http://www.italiankart.it/a14968-wsk-final-cup-si-conclusa-adria-ro.html